Il Progetto Carpooling di Adsu Teramo per gli studenti universitari: piattaforma e app Edustar

Scritto da
Giordano Sanchioni
Pubblicato il
15 dicembre 2021
Tipologia
News
Categoria

Il 14 dicembre è stato ufficialmente presentato il Progetto di Carpooling di ADSU Teramo destinato agli studenti universitari.

Il progetto ha l'obiettivo di facilitare gli accessi alle strutture universitarie favorendo l’utilizzo del carpooling per diminuire gli impatti ambientali generati dall'uso di veicoli privati negli spostamenti degli studenti e della comunità universitaria in ambito urbano, attraverso la condivisione di una automobile privata da persone che percorrono lo stesso tragitto.

Il servizio di Carpooling sarà utilizzabile gratuitamente dagli utenti con una semplice App e ci si potrà accedere usando le credenziali già in uso per gli altri servizi di ADSU Teramo.

L’utilizzo del carpooling sarà stimolato per mezzo di un incentivo commisurato al numero dei viaggi condivisi e al numero dei passeggeri trasportati e consisterà nella ricarica del borsellino elettronico da utilizzare come servizio ristorazione nelle mense universitarie gestite dall’ADSU di Teramo. Per ogni viaggio condiviso (da e verso i poli universitarie e i poli di interscambio) l’ADSU destinerà un incentivo ad ogni driver che metterà a disposizione la propria auto privata per la realizzazione del progetto. 

PIATTAFORMA CARPOOLING E APPLICAZIONE MOBILE

Nell'ambito del progetto, Edustar è stata scelta come partner strategico per lo sviluppo di:

  • una innovativa piattaforma informatica che gestirà tutto il servizio di carpooling, in grado di documentare il tragitto degli utenti e conteggiare i crediti maturati da ogni DRIVER al fine ottenere l’incentivo per ogni passeggero trasportato;
  • di un'Applicazione Mobile da scaricare sul proprio smartphone, valida a facilitare l’incontro tra driver/passeggeri per soddisfare le quotidiane esigenze di pendolarismo (come passeggero e/o come conducente).

Un sistema georeferenziale consentirà di misurare le reali percorrenze, la compresenza in auto di più passeggeri e disporre di dati analitici in tempo reale per costruire poi un quadro aggiornato sulla mobilità pendolare. 

La nuova piattaforma di carpooling avrà la possibilità di promuovere e sostenere nuove abitudini di mobilità più «consapevole» e condivisa, producendo un potenziale impatto positivo sulla città e sul territorio.

Grazie alla sua natura di strumento semplice, giocoso e smart, rivolto per lo più ad un contesto locale specifico, sicuro e identitario (quello universitario), l’App di carpooling potrà rappresentare anche un’altra opportunità in più nella promozione di relazioni sociali positive, nel sentiment di identità del Campus e in definitiva, quindi, nella spinta al riconoscimento e alla condivisione di una piccola «comunità universitaria».


Altri articoli che potrebbero interessarti