UniMiB adotta la nostra piattaforma UNIFARE per il Bicocca Career Fair e l’Open Day

Scritto da
Justen Rosati
Pubblicato il
19 ottobre 2020
Tipologia
News

L’Università degli Studi di Milano-Bicocca ha scelto la nostra piattaforma UNIFARE per la nuova edizione del "Bicocca Career Fair" e per le iniziative di Orientamento in ingresso, a partire dal primo Open Day online previsto per dicembre. 

Il "Bicocca Career Fair" si svolgerà dal 28 ottobre al 13 novembre 2020 in modalità completamente virtuale: le imprese registrate all’evento avranno la propria vetrina aziendale, potranno svolgere presentazioni, gestire la propria agenda di colloqui individuali con gli studenti, tutto direttamente dalla piattaforma UNIFARE

Gli studenti iscritti al "Bicocca Career Fair" potranno prenotarsi per partecipare ai workshop online di preparazione all’evento, seguire le presentazioni aziendali, inviare la propria candidatura e richiedere un colloquio con le aziende.

Attraverso il “modulo Career Day” della piattaforma UNIFARE, Unimib potrà gestire in maniera facile e centralizzata tutta l’operatività del Virtual Career Fair e continuare a offrire agli studenti quelle opportunità di recruiting e orientamento al lavoro che un tradizionale Career Day in presenza offre.

Il sistema, inoltre, restituisce in tempo reale informazioni e dati su tutte le interazioni aziende - studenti che avvengono in piattaforma (accessi, visualizzazioni di schede aziendali, ricerche di posizioni lavorative, richieste di colloqui, feedback ricevuti, ecc.) e forniscono una panoramica in tempo reale dei rispettivi interessi delle aziende e degli studenti. Un'opportunità in più per l'Ateneo.

Siamo molto felici di poter affiancare l’Università di Milano Bicocca in questa nuova edizione del Career Fair e, in generale, nel dare supporto per potenziare le attività del Job Placement attraverso strumenti digitali evoluti e al contempo semplici da usare, per agevolare l’incontro tra mondo universitario e mercato del lavoro e comprenderne sempre più a fondo le dinamiche e le sue interazioni con gli studenti dell’Ateneo.



Altri articoli che potrebbero interessarti